-FAQ espositori- FAQ espositori - Terra Madre Salone del Gusto
 


FAQ espositori


  1. Quali tipi di prodotti possono essere venduti?È assolutamente vietata l’esposizione e la vendita di prodotti che contengono materie prime ottenute con l’agricoltura transgenica e/o prodotti aromatizzati con essenze di sintesi e/o prodotti non naturali.
  • Le categorie ammessesono le seguenti: birra, carne, cereali, pasta, pane, dolci, cioccolato, miele, confetture, distillati, spiriti e alcolati, formaggi e latticini, olio, ortofrutta, funghi e tartufi, pesce, molluschi, crostacei, preparazioni e conserve, salumi, spezie, erbe aromatiche, aceto, tè e infusi, editoria e accessori.
  • Le categorie vietate: formaggi con essenza di tartufo, olio tartufato, prodotti contenenti olio di palma, salumi che contengono lattosio, destrosio, acido ascorbico e aromi di sintesi, prodotti da forno in genere ottenuti con cereali non dichiarati “Ogm free”, formaggi ottentuti con cagli transgenici, foie gras, oli di cui non si specifichi la provenienza del vegetale, tonno rosso, salmone, pesce spada e anguilla. È inoltre vietata la vendita di vino in bottiglia, caffè e acqua (salvo deroghe concesse dall’organizzazione). Per maggiori chiarimenti, rivolgersi a espositori@slowfood.it.
  1. Cosa è ammesso fare all’interno dello spazio espositivo? All’interno dello spazio espositivo è possibile esporre e vendere il prodotto, farlo assaggiare al pubblico e, solo in alcune tipologie di spazio espositivo (non le bancarelle) e previa autorizzazione dell’Organizzazione, è possibile cucinare o preparare piatti degustazione da vendere o omaggiare al pubblico.
  2. Che cosa devo fare se voglio cucinare al Terra Madre Salone del Gusto e qual è la documentazione necessaria? Per cucinare è necessario aver acquistato uno spazio dotato di area di preparazione con pareti lavabili, PVC sul pavimento e lavello (quindi dai 25 mq in su). È necessario inoltre fare una dichiarazione di inizio attività sanitaria (SCIA) e munirsi di HACCP all’interno della cucina da compilare giornalmente (dal prodotto fresco al prodotto finito). Infine per tutte le preparazioni che prevedono cottura (forni, piastre, friggitrici, cuocipasta) è necessario munirsi di sistema di aerazione per la fuoriuscita dei fumi. La dichiarazione di inizio attività sanitaria deve essere presentata all’Asl di competenza (Torino) e può essere reperita su internet, sul sito del comune di Torino. La documentazione è in italiano; se necessitate di supporto, all’interno della Guida ai servizi,è disponibile il servizio di consulenza che prevede la compilazione e l’invio della dichiarazione per conto dell’espositore.

La Guida ai servizi sarà pubblicata e resa disponibile agli inizi di luglio, assieme alle postazioni, all’interno dell’area download del sito dedicato agli espositori. Una comunicazione specifica avvertirà quando la guida è disponibile.

Si ricorda che non è concesso in alcun modo nell’area del mercato l’utilizzo di fiamme libere o bombole di gas.

  1. Se propongo solo degli assaggi gratuiti del mio prodotto, per esempio affettando dei salumi o dei formaggi, devo presentare comunque la dichiarazione di inzio attività sanitaria (SCIA)? Non è necessario presentare la dichiarazione di inizio attività sanitaria (SCIA), a condizioni che gli assaggi siano gratuiti e non prevedano manipolazione.
  2. Che tipo di materiale di consumo è possibile utilizzare?

Gli shopper per la spesa e tutto il materiale per la fruizione di prodotti alimentari (piatti, posate, bicchieri, tovaglioli, carta alimentare ecc…) devono obbligatoriamente essere biodegradabili e compostabili in modo da poter essere smaltiti nella frazione di rifiuto organica. I singoli materiali devono essere conformi alla norma europea EN 13432 (requisiti per imballaggi recuperabili mediante compostaggio e biodegradazione) e muniti di dichiarazione di conformità MOCA (Materiali e Oggetti a Contatto Alimentare).

Per chi non disponesse di materiale di consumo biodegradabile è possibile acquistarlo durante l’evento oppure attraverso la Guida ai Servizi.

  1. Come faccio ad accedere all’area personale del sito dedicato agli espositori e a cosa serve?

A partire dal mese di maggio vengono inviate le user e le password a tutti gli espositori iscritti. Con user e password si può accedere alla propria area personale tramite il sito.

All’interno di quest’area saranno pubblicati, oltre al regolamento della manifestazione da accettare per proseguire, tutte le comunicazioni di servizio da parte dell’organizzazione e i documenti relativi alla logistica e al posizionamento dello stand. Ciascun espositore avrà una propria scheda personale dove saranno visualizzati i dati che saranno pubblicati sul catalogo espositori online del sito ufficiale dell’evento.

  1. Come posso allestire e/o decorare il mio spazio espositivo? A chi posso rivolgermi per l’allestimento e/o la grafica dello stand e cosa mi è permesso fare?

La grafica di intestazione dello stand è unificata e uguale per tutti e viene fornita da Slow Food. Eventuali grafiche aggiuntive da porre all’interno dello spazio espositivo possono essere richieste e progettate dal fornitore ufficiale dell’evento che si trova sulla Guida ai servizi. È inoltre possibile applicare delle grafiche sul fronte del bancone, roll up o implementare con arredi propri lo spazio espositivo in base alla tipologia prescelta, fatto salvo preservare l’integrità della struttura messa a disposizione. Tutte le eventuali grafiche pubblicitarie aggiuntive sono soggette a tassa di pubblicità (per informazioni:  http://www.comune.torino.it/tasse/affissioni/)

  1. Quali sono le attrezzature che posso utilizzare all’interno dello spazio espositivo e quali i servizi acquistabili (es. lavandino, microonde, ecc.)? Cosa devo fare se non ho abbastanza Kw a disposizione?

All’interno dello spazio espositivo, in base alla tipologia, è possibile inserire ulteriori attrezzature e arredi (previa comunicazione all’organizzazione). È possibile, tramite la Guida ai servizi, acquistare/noleggiare tutte le forniture aggiuntive che si desiderano (arredi, attrezzature di cucina, addobbi floreali, personale di stand, ecc.).

La bancarella ha a disposizione 1 Kw di energia, il ministand e lo stand 2 Kw. È possibile quindi utilizzare attrezzature fino a questi limiti, altrimenti sarà necessario fare richiesta di kw aggiuntivi tramite la Guida ai servizi. L’organizzazione si riserva la facoltà di autorizzare la richiesta previa verifica della fattibilità tecnica.

  1. Quali sono gli orari di allestimento e di disallestimento?

L’occupazione degli spazi assegnati dovrà avvenire mercoledì 21 settembre 2016 dalle ore 8.00 alle ore 18.00 e giovedì 22 settembre 2016 dalle ore 7.00 alle ore 9.00. Si ricorda che l’ingresso dei veicoli all’interno dell’area espositiva per lo scarico merci è assolutamente vietato. Tutti i soggetti che accedono agli spazi espositivi devono essere muniti di titolo di accesso (pass) anche nella fase di allestimento e smontaggio.

Per allestimenti più complessi, quindi dai 25 mq in su, previa apposita richiesta e consegna della documentazione necessaria, sarà possibile concordare la data di allestimento. Il disallestimento è consentito dalle 19.00 del giorno di chiusura. Entro le 23.00 del giorno di chiusura è comunque necessario rimuovere tutti i beni di valore. L’organizzazione non si assume la responsabilità di eventuali furti oltre tale orario.

  1. Quali sono le condizioni di pagamento e fatturazione?

La fattura verrà emessa alla ricezione della domanda di adesione e relativa caparra. La fattura verrà inviata via email e caricata nella sezione “spazio espositivo e pass” della scheda personale del sitoIl pagamento del saldo dovrà avvenire entro la data indicata sul contratto, tramite bonifico bancario o carta di credito.

  1. A livello fiscale, l’espositore come deve gestire la vendita del prodotto?

L’espositore è tenuto a fiscalizzare la vendita del prodotto tramite ricevuta emessa da blocchetto cartaceo oppure registratore di cassa, che potrà noleggiare dalla Guida ai servizi o portarselo dalla propria attività di vendita.

  1. L’espositore è tenuto a pulire il proprio stand? Ha dei compiti specifici che deve rispettare? Come funziona il servizio di pulizia esterno?

Durante la manifestazione è previsto un servizio di pulizia delle aree comuni (al di fuori degli spazi espositivi). Ogni espositore deve provvedere alla pulizia del proprio spazio espositivo e se lo necessita sulla Guida ai servizi è possibile richiedere una pulizia extra del proprio stand. L’espositore è tenuto a osservare le disposizioni in merito alla raccolta differenziata e portare i propri rifiuti nelle apposite aree di raccolta indicate sulla comunicazione che verrà inviata agli espositori a ridosso dell’evento.

  1. Come posso fare per mettere della musica presso il mio stand?

L’utilizzo della musica è sconsigliato per evitare di aumentare la confusione e disturbare gli altri espositori. Ogni riproduzione audio/video è comunque soggetta a dichiarazione SIAE e deve essere presentata tramite il modulo apposito della Guida ai servizi.

  1. Perchè devo compilare i MOD. A e B e il verbale di ricezione del Documento Unico diValutazione dei Rischi Interferenti (DUVRI) in materia di sicurezza?

I MOD. A e B e il verbale di ricezione del DUVRI riguardano questioni di sicurezza durante gli eventi e servono a tutelare sia l’espositore sia Slow Food.

Nello specifico, il MOD. A deve essere compilato solo da coloro che si avvalgono di lavoratori autonomi (esterni all’azienda) durante il periodo di allestimento e disallestimento dello spazio espositivo. Mentre il MOD. B deve essere compilato da aziende terze, con cui l’espositore è in contatto e che sono state incaricate dallo stesso di occuparsi dell’allestimento (completo o anche solo parziale) del suo spazio espositivo.

Il verbale di consegna del DUVRI attesta che l’espositore ha ricevuto e letto il documento in questione che Slow Food ha provveduto a inviare o a pubblicare sul sito dell’evento e che riepiloga quali sono i principali rischi in materia di sicurezza all’interno dell’evento.

  1. Non riesco a capire qual è la mia posizione, dove lo posso vedere?

La postazione verrà pubblicata ad agosto nella sezione “spazio espositivo e pass” della scheda personale del sito.

  1. Posso modificare la mia scheda espositore che apparirà poi sul sito ufficiale dell’evento?

Sì, è possibile modificare i dati visualizzati nell’elenco espositori online tramite la sezione “Dati a catalogo” della scheda personale del sito. Fino a quando?

  1. Ho la necessità di un posto per un mezzo refrigerato, come lo posso richiedere e dove sarà posizionato?

Il posto per l’automezzo refrigerato può essere acquistato tramite Guida ai servizi che verrà pubblicata a luglio. L’organizzazione si riserva la facoltà di autorizzare la richiesta previa disponibilità di posti.

  1. Posso avere più pass parcheggio?

Ogni singolo spazio espositivo, di qualsiasi dimensione esso sia, ha diritto a un solo pass parcheggio.

  1. È necessario rilasciare la cauzione? Perché devo lasciare i dati della mia carta di credito?

La cauzione è obbligatoria ed è lo strumento per evitare che le aziende disallestiscano lo spazio espositivo prima della chiusura della manifestazione.

Il rilascio dei dati della carta di credito permette all’espositore di scaricare direttamente online da casa i propri pass espositore e parcheggio evitando così la coda per il ritiro dei pass cartacei in fiera.

  1. Esiste un servizio di vigilanza? Come funziona?

La custodia e la sorveglianza degli spazi espositivi e di quanto in essi contenuto durante le fasi di allestimento, di apertura al pubblico e smontaggio competono ai rispettivi espositori.

Sarà previsto un servizio di sorveglianza dell’intera area espositiva durante le ore notturne.

Se lo ritiene necessario l’espositore potrà avvalersi di sorveglianza aggiuntiva personale durante le ore di chiusura della manifestazione, previa specifica notifica all’organizzazione, che riporti le complete generalità degli operatori interessati e dopo il rilascio di esplicita autorizzazione scritta da parte dell’organizzazione stessa. Il servizio potrà anche essere richiesto e acquistato tramite la Guida ai servizi.

  1. Esiste un magazzino di riferimento? Come sarà gestito?

Nell’area Mercato è previsto un polo logistico di accoglienza merci e magazzino a disposizione di tutti gli espositori. Le modalità di accesso e uso del magazzino saranno comunicate attraverso la Guida ai Servizi.

  1. È possibile spedire le merci tramite corriere nei giorni precedenti? Da quando sarà in funzione il magazzino?

Il polo logistico sarà organizzato per ricevere le merci dei corrieri. Istruzioni più dettagliate verranno comunicate in seguito.


Un evento di
 Città di Torino
 Slow Food
 Regione Piemonte
In collaborazione con
Mipaaf
Con il contributo di
 
Official Partner
 
 
 
 
 
 
 
Sostengono Fondazione Terra Madre e Slow Food
 
 
 
Con il sostegno di
 
 
 

Terra Madre Salone del Gusto
Slow Food Promozione P.Iva 02220020040
© Terra Madre Salone del Gusto 2016 - All rights reserved