-Con le pinne, fucile e occhiali e… Le birre!- Con le pinne, fucile e occhiali e... Le birre!
 


torna alle news

Con le pinne, fucile e occhiali e… Le birre!


Nella stagione più calda dell’anno non c’è niente di meglio di una buona birra per ristorarsi e rinfrescarsi. Ma quali sono le caratteristiche che rendono questa bevanda così dissetante? E qual è la birra che meglio si addice alla canicola estiva?

Preparati a scoprire i segreti delle bionde più amate dell’estate e non perdere gli appuntamenti che a settembre le vedranno protagoniste a Terra Madre Salone del Gusto!

21_07_Con le pinne, fucile e occhiali e... Le birre!2Che tu sia al mare o in montagna, in città o in campagna, il segreto sta sempre nella leggerezza: sono, infatti, le birre a bassa gradazione alcolica a risultare più rinfrescanti e adatte a contrastare le afose giornate estive. Il finale amaricante, poi, è il loro punto forte: è quel leggero amaro del luppolo a renderle fresche e piacevoli al palato.

Anche nella scelta della birra non puoi rinunciare allo stile italiano: l’estate è Italian Pilsner.

La capofila è la Tipopils: colore chiaro, aroma intenso, finale secco e luppolato, è la birra che nel 1996 ha cambiato il corso della birra italiana. La sua invenzione ha, infatti, rivoluzionato il modo di preparare la tradizionale pilsner della Repubblica Ceca, dando vita a un’interpretazione ad hoc adatta ai palati e alle abitudini del bel paese.

A settembre la troverai al Laboratorio del Gusto Dove va l’Italia della birra – Italian Style Pilsner raccontata da Agostino Arioli, il suo creatore.

Ci sono poi le birre tedesche che non passano mai di moda: sono quelle preparate nei birrifici artigianali della Franconia seguendo la ricetta tradizionale. Durante il Laboratorio Frankenfest scoprirai come (e se) sono state influenzate dall’Editto sulla purezza, grazie alla sapiente guida di Manuele Colonna. Intanto, aspettando settembre, goditi un boccale di Kellerbier: ambrata, a bassa fermentazione, perfetta durante una passeggiata nei verdi boschi bavaresi.

Fermentate con un processo naturale, le birre lambic sono adatte a tutte le stagioni ma in particolare all’estate. Immagina una calda sera di luglio, una tavola imbandita, un fragrante fritto di pesce appena preparato e una caraffa di birra lambic. La fermentazione spontanea le conferisce un aroma selvatico, sidroso e con un retrogusto acidulo: è perfetta per alleggerire il palato 21_07_Con le pinne, fucile e occhiali e... Le birre!3dalla frittura! Tutti i dettagli nel Laboratorio Master of Food – Lambic vrai ou faux.

Sono le birre artigianali a stampo statunitense, però, a stupirti di più: grazie all’ampio utilizzo del luppolo, sono perfette per contrastare il caldo torrido. Le note amaricanti ottenute seguendo ricette antiche e quasi dimenticate le rendono uniche nel loro genere. Scoprile tutte a Born in the USA: La vera storia della birra artigianale in America, il Laboratorio del Gusto dedicato ai birrifici artigianali statunitensi.

E se vuoi conoscere anche le birre perfette per ogni stagione dell’anno, non dimenticare di prenotare gli eventi dedicati a una delle bevande più eclettiche e dissetanti che siano mai state inventate!

 

Di Gabriella Bruzzone
g.bruzzone@slowfood.it


Un evento di
 Città di Torino
 Slow Food
 Regione Piemonte
In collaborazione con
Mipaaf
Con il contributo di
 
Official Partner
 
 
 
 
 
 
 
Sostengono Fondazione Terra Madre e Slow Food
 
 
 
Con il sostegno di
 
 
 

Terra Madre Salone del Gusto
Slow Food Promozione P.Iva 02220020040
© Terra Madre Salone del Gusto 2016 - All rights reserved