-Monaci a tutta birra- Monaci a tutta birra
 


torna alle news

Monaci a tutta birra


Alzi la mano, anzi il bicchiere, chi ha già assaggiato almeno una volta una birra trappista. Frutto della tradizione che si tramanda da secoli nei birrifici dei monasteri in cui abitano i Cistercensi, queste birre godono oggi di grande riconoscibilità e rispetto. Nomi come Rochefort, Westmalle, Orval e Westwleteren hanno scritto pagine fondamentali nella storia brassicola mondiale e alcuni loro prodotti sono da considerare veri e propri punti di riferimento, capolavori nel firmamento birrario internazionale.

Trappiste_Kloster_Ettal_KlosteranlageRestano più famosi, certo, ma non crediate che i monaci Trappisti siano gli unici a dedicarsi con successo alla produzione birraria! Che dire allora del ruolo dei benedettini? Forse non sapevate che l’affermazione dell’uso del luppolo nella produzione della birra si debba proprio agli studi di una suora benedettina, Hildegard von Bingen. E non a caso molte birre portano nomi legate a strutture religiose: oltre a dedicarsi allo studio, i monaci si dedicavano assiduamente anche ad attività lavorative come la produzione di vino, o nelle aree meno votate alla viticoltura, alla birra, appunto. Una tradizione, quella delle birre monastiche, tanto antica quanto attuale, visto il numero sempre crescente di etichette presenti sul mercato. Voi quante ne conoscete?

Se volete saperne di più e soprattutto assaggiarle, venite a Terra Madre Salone del Gusto e non perdetevi il Laboratorio del Gusto tutto dedicato a Le birre monastiche. Una ghiottissima occasione per ascoltare le storie dei religiosi-birrai che stanno dietro questa storica bevanda e scoprirne i segreti. Perché sappiamo che la birra va sempre oltre al contenuto del bicchiere. Ogni birra, se fatta con amore e passione, è il frutto di una cultura, è il risultato di un lavoro e di un’attenzione quotidiani, che meritano di essere rispettati.

A guidarvi in questo affascinante mondo i religiosi dei monasteri benedettini tedeschi di Kloster Scheyern, Klosterbrauerei Ettal, e a sorpresa anche di tre monasteri italiani: Monastero di San Benedetto di Norcia, Monastero SS. Pietro e Paolo di Buccinasco e dell’Abbazia Tre Fontane di Roma, unico birrificio trappista italiano – ebbene sì anche i nostri monaci producono ottima birra!

Le birre non aspettano, prenota subito qui!

 

Luca Giaccone


Un evento di
 Città di Torino
 Slow Food
 Regione Piemonte
In collaborazione con
Mipaaf
Con il contributo di
 
Official Partner
 
 
 
 
 
 
 
Sostengono Fondazione Terra Madre e Slow Food
 
 
 
Con il sostegno di
 
 
 

Terra Madre Salone del Gusto
Slow Food Promozione P.Iva 02220020040
© Terra Madre Salone del Gusto 2016 - All rights reserved